Associazione Wide Shut Photography - Collettivo WSP

L’Associazione Culturale Wide Shut Photography – WSP è composta da un collettivo di fotografi freelance operanti in particolare nel campo del reportage sociale e di attualità. I loro progetti nascono dalle singole visioni della realtà e da personali espressioni fotografiche, trovando sintesi nella comune idea di una fotografia libera, critica e di inchiesta. Il gruppo, variegato in stili e personalità, ha intrapreso un progetto che da un'idea comune si articola in mille sfumature. Scopo dell’Associazione Culturale, nata nel settembre 2009, è quello di incentivare e divulgare la fotografia in tutte le sue forme come elemento componente la cultura contemporanea e come mezzo moderno di espressione artistica. La fotografia nella nostra visione va intesa inoltre come mezzo di conoscenza e di integrazione.



Il Collettivo fotografico WSP è composto da:
Giuseppe Chiantera
Informatico per copertura e per necessità, autore di reportages in Italia e all’estero, trova nel mezzo fotografico lo strumento adatto a raccontare gli attimi sospesi della realtà. Il suo sguardo fotografico e la sua visione della Fotografia, affinati grazie alla partecipazione a corsi e workshop e personalizzati dalla continua ricerca nella pratica, trovano la loro naturale realizzazione nel Collettivo WSP. Autore di mostre personali e collettive e vincitore di importanti concorsi, dedica ogni sua cosa che fa a C. e F.
Lucia Perrotta
Entra in camera oscura per la prima volta nel 2002 frequentando la scuola di fotografia Ettore Rolli del Comune di Roma. Frequenta il corso di reportage sociale e fotogiornalismo con Dario De Dominicis presso l’Associazione Officine Fotografiche. Ha realizzato reportage a Roma, in Palestina, Cuba e Brasile. Collabora nella sezione viaggi e reportage per Rivistaonline.com. Al Fotografia Festival di Orvieto le fotografie di Cuba vengono premiate con un silver e tre bronze award.
Alessandro Serranò
Alessandro Serranò nasce a Roma nel 1979 dove vive e lavora. All’età di 17 anni si innamora della fotografia, frequenta un corso di fotogiornalismo e reportage sociale presso l’associazione Officine Fotografiche di Roma e partecipa a workshop internazionali. Nutre particolare interesse per la quotidianità ed il mondo sommerso, nascosto. Alterna ricerche personali e reportage di carattere sociale, collaborando con Rivistaonline.com e con il settimanale La Rinascita della Sinistra. Collabora attualmente con l’agenzia fotografica On/Off.
David Scerrati
Fotografo appassionato, Photo Editor per la rivista Rivista on line e segretario dell’associazione culturale WSP. Anche tramite la scuola romana, Officine Fotografiche, impara a conoscere e ad apprezzare i lavori di grandi fotografi, seguendo la sua naturale passione per il reportage che sviluppa attraverso corsi e workshop. Con la Round Robin Editrice, di cui è socio fondatore, si occupa anche di comunicazione ed editoria.
Daniela Silvestri
Laureata in Scienze della Comunicazione, da sempre attratta dal linguaggio delle immagini, dopo diversi anni di lavoro nel mondo della formazione universitaria decide di tornare al primo amore, il giornalismo, coniugando la scrittura al mezzo fotografico. Dal 2007 collabora come fotografa e redattrice web per alcune testate giornalistiche tra cui Rivista on line, Confronti, il Politico e l’Osservatorio sulle Strategie europee per la crescita e l’occupazione (OSECO). Dal 2009 è presidente dell’Associazione Culturale Wide Shut Photography – WSP.
Massimiliano Tempesta
Dopo 10 anni di attività fotografica da autodidatta decide di frequentare il corso di reportage sociale presso la scuola Officine Fotografiche. Ha all’attivo diverse mostre e pubblicazioni. Contestualmente all’attività del Collettivo porta avanti un suo percorso di ricerca su i quartieri popolari di Roma e sulle nuove architetture della città. Spazia dalla fotografia digitale a quella analogica di vario formato.
Gianpietro Zirottu
Architetto e internal designer . Sardo di nascita e milanese di passaggio, fotografia di architettura e reportage sono le sue passioni. In questo periodo si dedica a fotografare Andrea, suo figlio di 2 anni.